Rete Comuni Competenze Competenze per la legalitàI Promotori
Antiriciclaggio

Pubblicato 12 maggio 2021

Una serie di 3 webinar sugli indicatori di anomalia antiriciclaggio in arrivo per gli enti sanitari

di Sara Duccini

Il Settore Sanitario Pubblico assorbe una ingente quantità di risorse pubbliche ed è chiamato (ancora di più in questo periodo di pandemia) a gestire processi complessi, finalizzati a tutelare il diritto alla salute, assicurare la continuità dei percorsi di presa in carico e cura dei pazienti e, non da ultimo, garantire il funzionamento delle strutture (poli ospedalieri, ambulatori, ecc…): acquisto di beni e servizi, procedure di accreditamento, pagamento delle prestazioni erogate e gestione di sponsorizzazioni e donazioni.

Tali attività sono esposte ad un elevato rischio di riciclaggio, messe in atto da soggetti (come le organizzazioni criminali) che hanno interesse a re-immettere nel circuito dell’economia legale i proventi derivanti da attività illecite.

Il d.lgs. 231/2007 impone alle aziende sanitarie pubbliche il dovere di comunicare all’Unità di Informazione Finanziaria (UIF) dati e informazioni concernenti le operazioni sospette di cui vengano a conoscenza nell'esercizio della propria attività istituzionale.

 

Obiettivi

I webinar hanno l’obiettivo di approfondire la conoscenza del fenomeno del riciclaggio in ambito sanitario e di accompagnare gli enti sanitari nel percorso di identificazione di situazioni anomale, da approfondire ai fini di una comunicazione alla UIF.

 

Destinatari

Responsabili Antiriciclaggio e personale delle ASST e delle AST del Sistema Sanitario Lombardo.

 

Struttura del laboratorio

Il percorso è strutturato secondo una logica sequenziale e prevede 3 incontri online della durata di 3 ore:

  1. 14 maggio 2021, ore 10.00
  2. 19 maggio 2021, ore 10.00
  3. 21 maggio 2021, ore 10.00

 

Scrivi a segreteria@retecomuni.it se sei interessato a partecipare.

 

 

Non sono presenti aree di interesse

Realizzato con il sostegno di

Realizzato con il Sostegno