Rete Comuni Competenze Competenze per la legalitàI Promotori

Attività

AZIONE 1 - GOVERNANCE E COORDINAMENTO DEL PROGETTO

Obiettivo

L’obiettivo di questa azione è quello di garantire l’efficace funzionamento del progetto, attivando le opportune funzioni di coordinamento, pianificazione, gestione finanziaria e valutazione. L’efficacia di questa macro-fase è funzionale alla corretta gestione amministrativa e finanziaria e al pieno conseguimento degli obiettivi e risultati attesi di progetto.

Descrizione

Un Comitato di Coordinamento (CdC) - con funzioni di piattaforma decisionale e di raccordo operativo tra i partner di progetto - svolge la funzione di coordinamento tesa a pianificare, organizzare e controllare l’andamento del progetto, il raggiungimento degli obiettivi e la risoluzione degli eventuali problemi.

Al Comitato di Coordinamento si affianca il Segretariato Tecnico, con funzione di coordinamento tecnico e responsabile delle attività di gestione amministrativa, finanziaria e procedurale legati all’implementazione del progetto.

 

AZIONE 2 - COMUNICAZIONE

Obiettivo

L’attività di comunicazione, diffusione e sensibilizzazione assicura la diffusione di informazioni in merito alle attività svolte, la promozione dei risultati raggiunti e lo sfruttamento dei risultati.

Descrizione

Un’adeguata ed efficace strategia di comunicazione e disseminazione funge da moltiplicatore del potenziale d’impatto delle attività e rende possibile lo scambio e il trasferimento di esperienze e buone prassi.

 

AZIONE 3: ANTIRICICLAGGIO

Obiettivo

Le attività sull’antiriciclaggio hanno l’obiettivo di creare una rete di amministrazioni locali efficacemente impegnate nell’azione di identificazione e comunicazione delle operazioni sospette di riciclaggio e finanziamento al terrorismo all’Unità di Informazione Finanziaria (U.I.F.) presso Banca d’Italia.

Considerato l’alto livello di specializzazione richiesto dalla normativa antiriciclaggio, nell’ambito del progetto sarà avviato uno studio relativo alla possibile costituzione di un centro di competenze (HUB) in grado di supportare le amministrazioni nei processi di sviluppo e invio delle comunicazioni alla UIF.

Descrizione

In questa azione sono previste azioni formative, di accompagnamento, ricerca, supporto, finalizzate a:

  • incrementare le competenze del personale
  • aumentare il numero di pubbliche amministrazioni lombarde che segnalano operazioni sospette di riciclaggio e/o finanziamento al terrorismo
  • sviluppare strumenti di valutazione del rischio di riciclaggio
  • identificare modelli organizzativi idonei a garantire la gestione del rischio di riciclaggio da parte delle diverse tipologie di enti locali

 

AZIONE 4: ANTICORRUZIONE

Obiettivo

Le attività anticorruzione hanno l’obiettivo di migliorare l’integrazione tra i vari soggetti (uffici comunali, uffici regionali e società pubbliche) coinvolti nella filiera di gestione di processi che hanno un forte impatto sui territori, sui cittadini e sulle risorse pubbliche, anche attraverso lo sviluppo di indicatori per la rilevazione degli eventi a rischio corruttivo.

Descrizione

In questa azione sono previste attività di formazione, di accompagnamento, ricerca, supporto finalizzate a:

  • sviluppare competenze specialistiche
  • sviluppare strumenti di monitoraggio degli eventi di corruzione (indicatori di anomalia)
  • aumentare l’efficacia dei sistemi di prevenzione della corruzione adottati dalle pubbliche amministrazioni
 

Realizzato con il sostegno di

Realizzato con il Sostegno